Vittorino Andreoli

Vittorino Andreoli  Link wiki

Vittorino Andreoli

APPUNTI DALL’INTERVISTA

Un Nuovo Umanesimo, l’uomo non è riducibile a consumatore oggetto.

Oltre al denaro, l’uomo ha bisogno di tutto il resto.

Andreoli spiega che abbiamo abbandonato i giovani. Meno denaro, meno paia di scarpe, cambio telefonini l’anno prossimo…

La famiglia è struttura che vive conflitti fortissimi, vive una regressione, che neanche loro, quelli della sua leva, intorno ai settanta, hanno provato.

Bisogna che gli adulti stiano zitti. E facessero parlare i ragazzi. Invoca Camus, per alimentare la rivolta dei ragazzi, fomentata dal silenzio che si è frapposto fra i familiari. Si cerca un accordo apparente alla famiglia. I giovani sono qualcosa di esterno, molti di loro fanno parte dei nessuno…lo diciamo da cinquant’anni…bisogna decidere se una società ha un compito specifico con le nuove generazioni…guidarli, che non significa trattarli come burattini, vuol dire orientarli…I giovani non esistono attivamente in questa società.

Non trovare un lavoro, può influire su giovani coscienze, dei soggetti non ben definiti. Non conosciamo le domande da porgli. I giovani sono la categoria presente in tutti i problemi del lavoro, dell’educazione, del diritto…

E’ un problema diretto della presidenza del consiglio…Nessun altro può farsene carico.

Andreoli presenta il suo libro e parla dei suoi matti, ad alcuni , forse li sta curando, per tanti altri, non ha proprio la chiave d’accesso. E’ escluso.

Il pensiero multistrato, quadrifonico, capace di un balzo tra l’eroe, mito classico, ai ragazzi che manifestano in piazza. Quei ragazzi che sanno che, il professore li vuole bene. Che in cinquant’anni di insegnamento, Andreoli ne ha conosciuto di ragazzi. Nelle scuole, alle sue conferenze, negli ambulatori, nei nosocomi.

Fa voli nel sublime, Andreoli, usando la cispe di su gli occhi, come ad accentare, glissare, gonfiare, il tono della voce, mentre le lunghe dita si muovono nell’aria come ragni in cerca della loro tela. Così sembra albatro, posatoio, efebo, di grazia, e di schiettezza. Almeno lui, possiamo crederlo…

Annunci

2 pensieri su “Vittorino Andreoli

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...