Aiuto! L’anti politica!

Eccoli lì a strillare. Bersani, D’alema, Angelino e Casini ed appresso a loro i giullari, ferrara e sallusti, tutti pronti a dare addosso all’anti politica e a Grillo.

Che, detto per inciso, gli sta facendo i buchi a tutti, Grillo. E non perchè è un mix tra il gabibbo e bossi, o perchè è un populista, ma molto più semplicemente perchè dice cose in cui la gente si riconosce, si trova d’accordo: quelle cose che non ci hanno mai detto gli altri, i politici.

Quel che da più fastidio è la supponenza con cui parlano i giullari, loro che fin qui non hanno fatto niente, se non collaborare allo smantellamento della democrazia. Sanno solo smerdare gli altri, nel tipico atteggiamento di chi cerca di nascondere la propria mala fede. Il panzone è ancora convinto di indottrinare le masse col suo stile staliniano all’olio d’oliva…

Questi figuri, provano ormai da tempo immemore a rendere digeribile la roba più indigesta anche per una capra. Direttori di giornali, il panzone passa anche in tivvù per cinque minuti a mille euro al minuto, sponsorizzano un’informazione falsa, drogata, tutta ferma sulle faide del palazzo, tenuto in nessun conto dall’Europa. E poi, via, ma si può credere ancora ad un giornalista che usa il tono del maestrino per imbonire un pubblico che alle otto di sera, ha le palle piene del teatrino della politica?

Che prende tutti per dei fessi con la bocca a culo di gallina(su, su, via…), perchè solo lui sembra avere la verità a portata di mano? Non può essere, ed io incomincio a pensare che porti pure sfiga a quelli a cui cerca di star dietro.  Do you remember Craxi?…

Di Mefistofele che dire? Niente. Assolutamente niente. Non c’è niente da dire di un uomo che è stato mandato a “farsi fottere” pure da D’alema, l’uomo che vive nel passato, il capo del copasir al quale B. negava una visita, per altro richiesta per problemi di sicurezza nazionale.

Baffetto invitava, B. aveva da fare: “Vado mica da baffetto io, qui c’è il burlesque, lì al massimo mettono sul tavolo un crodino” e via di questo passo.

Se continua così forse c’è la facciamo. A toglierceli di mezzo, stè zavorre. Perchè ancora non hanno capito che la gente è stufa di sentire le solite storie, la gente non ne può più di veder una categoria di privilegiati che vuole regole per gli altri e libero arbitrio per sè.  Ma sopratutto, la gente sa, conosce, si informa. Ha capacità di discernimento e questo per ferrara o per sallusti è un rospo che non riescono a digerire. E allora ecco le palle di fango tirate nel mucchio, ecco le definizioni sommarie, le paure dell’anti politica.

Che, certamente è tale perchè questa, di politica ci ha portato alla rovina. E non parlo di programmi, quelli non ci sono mai stati, piuttosto dei comportamenti osceni e volgari che un intera categoria ha mostrato in questi anni.

Mi spiace per bersani. L’ho sempre pensato onesto, ma uomo di apparato, ligio alla nomenclatura, ad una liturgia della politica che costa troppo. Assai. Tantissimo. E non si può fare più, dare tanti soldi a chi ci ha lasciato in mezzo al guado.

Che strillino allora, che sono loro il male, non la gente comune e si ricordino che ‘a cà nisciuno è fesso, e tanti saluti a soreta.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...